Tag Archives: gestione del dolore

Attitudini e conoscenze sul dolore tra gli studenti del Corso di Laurea in Infermieristica nella città metropolitana di Roma

RIASSUNTO

Introduzione. Il dolore è uno dei sintomi più frequenti per cui le persone richiedono cure sanitarie. La sua valutazione e gestione rappresentano uno degli obiettivi didattici di apprendimento prioritari nella formazione accademica degli infermieri. Obiettivo di questa indagine è descrivere le attitudini e il livello di conoscenze di base posseduto dagli studenti universitari del corso di laurea in Infermieristica in relazione alla gestione del dolore.

Metodi. È stato realizzato uno studio osservazionale su un campione di non probabilistico di circa 600 studenti universitari frequentanti il triennio del corso di laurea in Infermieristica, di tre differenti Atenei romani, quali Sapienza, Tor Vergata e Cattolica del Sacro Cuore, attraverso la distribuzione di un questionario auto-somministrato (PAK). I dati sono stati elaborati per statistica descrittiva.

Risultati. È stato ottenuto un tasso di risposta pari all’83%. Dai risultati di questa indagine emerge che gli studenti infermieri sembrano mostrare inadeguate conoscenze e attitudini in merito alla valutazione e gestione del dolore. Sebbene attitudini e conoscenze migliorino durante il triennio, la percentuale di risposte sbagliate rimane alta, intorno al 50%, in particolare per quanto riguarda gli aspetti legati alla valutazione. Anche le esperienze in ambito clinico specifiche sul dolore risultano limitate e sporadiche e poco strutturate in un percorso di apprendimento.

Conclusioni. Lo studio evidenzia e conferma quanto ottenuto da un precedente studio italiano, in quanto gli studenti infermieri, nonostante siano formati in tal senso, non hanno livelli di performance accettabili in merito alla valutazione e gestione del dolore. I curricula probabilmente dovrebbero dare maggiore enfasi a obiettivi di apprendimento indispensabili nel curriculum degli infermieri che quotidianamente si occupano anche di alleviare le sofferenze dei pazienti di cui si prendono cura.

Parole chiave: laurea in infermieristica, gestione del dolore, attitudini, conoscenze, Italia

Efficacia di una strategia integrata per la riduzione del dolore in ospedale: analisi di un’indagine pluriennale sulle percezioni dei pazienti

Riassunto

Introduzione: l’Azienda Ospedaliera di Padova sta contrastando il dolore attraverso strutture apposite, modifiche organizzative, elaborazione di PDTA (percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali), formazione continua ai sanitari, divulgazione di informazioni ad assistiti e popolazione. Dal 2010 viene somministrato annualmente a tutti i ricoverati un questionario ispirato all’“American Pain Society – Pain Outcome Questionnaire”. Le variabili indagate sono l’intensità del dolore provato durante la degenza, nelle precedenti 24 ore e al momento del questionario; si raccolgono inoltre la causa e la durata del dolore, le segnalazioni al personale sanitario, i tempi di attesa per il trattamento, le informazioni ricevute e il grado di soddisfazione per la gestione del dolore. Obiettivi e metodi: sono state confrontate le indagini degli anni 2010, 2013 e 2016, comparando il campione complessivo e i sotto campioni di area Medica, Chirurgica e Ginecologica/Ostetrica. Risultati: si evidenziano due opposte linee di tendenza. Rispetto alla frequenza, il numero di persone affette da dolore durante il ricovero è in aumento; di contro, diminuiscono coloro che hanno provato dolore al momento del questionario o nelle 24 ore precedenti. Riguardo all’intensità, si nota nuovamente un aumento durante il ricovero, ma anche una riduzione al momento della somministrazione e nelle 24 ore precedenti. Conclusioni: l’incremento di frequenza/intensità durante il ricovero dimostra come la sistematica rilevazione del dolore dia maggior consapevolezza del proprio stato al ricoverato e porti alla luce situazioni che altrimenti rimarrebbero misconosciute. Viceversa, la riduzione di frequenza e intensità del dolore durante e poco prima la somministrazione del questionario, evidenzia come gli interventi adottati garantiscano il controllo della sintomatologia. Le ricadute appaiono maggiori in area chirurgica e ostetrica-ginecologica, dove sono stati attuati interventi mirati al dolore specifico, e minori in area medica, dove il dolore è maggiormente differenziato sia per eziologia che per manifestazione.

Parole chiave: dolore, gestione del dolore, indagine, Italia.

Ricevuto il 16 marzo 2018
Accettato dopo revisione il 18 aprile 2018
DOI: 10.19190/PNM2018.1_ex47

Le conoscenze e le attitudini degli infermieri nella gestione del dolore: una revisione narrativa della letteratura

RIASSUNTO
Introduzione. Il dolore è un problema sanitario sottovalutato e sottotrattato. La sua inefficace gestione può essere correlata anche ad una carente conoscenza e attitudine del personale sanitario e, in particolare, del personale infermieristico che opera all’interno dei sistemi sanitari. Lo scopo di questa revisione è di descrivere i risultati degli studi sulle conoscenze e sulle attitudini degli infermieri nella valutazione e gestione del dolore.
Metodi. È stata effettuata una revisione bibliografica, dal 2004 al 2014, utilizzando le banche dati CINHAL, ILISI e Pubmed, includendo tutti gli studi che focalizzavano l’attenzione sulla misurazione delle conoscenze e attitudini degli infermieri nella valutazione e gestione del dolore. Le queries di ricerca sono state ottenute utilizzando le parole chiave education, knowledge, pain, pain management, attitudes, nurses con gli operatori booleani AND, OR o NOT.
Risultati. Sono stati ottenuti 417 articoli di cui eleggibili 37. La maggior parte degli articoli ha evidenziato una conoscenza insufficiente e attitudini limitate da parte del personale infermieristico sulla valutazione e trattamento del dolore. Permangono attitudini consolidate e obsolete e resistenze sull’uso di oppioidi, per timore dei loro effetti collaterali, e sull’uso di strumenti validati utili a misurare il dolore, insieme ad altri condizionamenti causati dal limitato numero di infermieri, insufficiente a garantire più adeguate possibilità di valutazione e gestione del dolore. I livelli di competenza infermieristica sono risultati lievemente migliori negli infermieri in possesso di una formazione post-base o aggiornati con periodici corsi di formazione o che lavorano in strutture specialistiche, dove si affronta quotidianamente il problema “dolore”.
Conclusioni. Sono necessari ulteriori studi in grado di monitorare il livello di conoscenza e di attitudini nella gestione del dolore da parte degli infermieri, e, in particolare in Italia, opportuni programmi educativi rivolti alla riduzione dei gap formativi necessari a limitare la sofferenza.

PAROLE CHIAVE: attitudini, conoscenze, dolore, formazione, infermieri, gestione del dolore.

L’influenza dei fattori psicosociali e culturali sulla rilevazione del dolore

Riassunto

La rilevazione precisa e puntuale del dolore non è soltanto un mezzo per verificare l’efficacia della terapia, ma è strumento indispensabile per consentire al paziente l’esternazione della sofferenza, comunicargli attenzione ed empatia e per valutare la qualità di vita e delle cure. Un’attenta ed efficace valutazione non può non tener conto di tutti i fattori sociali, culturali, religiosi e antropologici che influenzano sia gli operatori sanitari, che le persone assistite.

Parole chiave: antropologia, coping, dolore, gestione del dolore,
minoranze etniche

Also available in : English